L’arte degli Orrori. Svelati i misteri raccapriccianti della Regina delle Cere Madame Tussaud

Marie Grosholtz conosciuta come Madame Tussaud nacque il primo dicembre di un lontano 1761. Nonostante le sue opere siano conosciute in tutto il mondo, pochi in realtà conoscono i misteri dell’arte della Regina delle Cere. Tutto ebbe inizio con un personaggio maschile che ebbe una certa influenza su Marie: Philippe Curtius.

Curtius, medico anatomista appassionato di scultura in cera, svolgeva il suo incarico di insegnante universitario e fra un impegno e un altro, ricavava del tempo libero per creare dei pezzi anatomici umani per poi mostrarli durante le sue lezioni di anatomia. Il legame che si venne a creare fra Philippe e Marie ebbe dei risvolti positivi sul fronte creativo: le loro produzioni a tratti troppo realistiche e altrettanto inquietanti attirarono una crescente curiosità da parte di un pubblico variegato.

La fama condusse Marie alla corte di Versailles in cui occupò un ruolo prestigioso sia nei confronti del Re Luigi XVI che nei confronti della sorella. Ebbe inizio una fase molto impegnativa per Marie: tutti i giorni si prestava all’insegnamento e alla produzione di statue in cera. Ma il legame con l’aristocrazia francese si rivelò ad un certo punto deleterio. La povertà era arrivata alle stelle e i contadini iniziarono a ribellarsi fin quando non vi fu la vera e propria rivoluzione. Infatti, dopo la morte del Re, Marie fu immediatamente incarcerata in una cella fangosa in cui le furono rasati i capelli per essere subito dopo decapitata.

Ma Marie fu rilasciata poco prima dell’esecuzione. Le sue produzioni l’avevano resa assai celebre in quel di Parigi e il suo nuovo incarico doveva essere quello di riprodurre le teste mozzate dei nobili che tempo addietro l’avevano ospitata e idolatrata. Se avesse rifiutato, Marie sarebbe morta ghigliottinata. Fu così che per sopravvivenza, Marie era solita presenziare alle esecuzioni pubbliche per poi prelevare le teste mozzate grazie alle quali riusciva a realizzare delle copie perfette in cera.

Chiusa questa parentesi, Marie si trasferì in Inghilterra grazie all’appoggio di un talentuoso Philippe Tussaud al quale si unì in matrimonio ed ebbe due figli.

Nel 1835, decise di realizzare una vera e propria Camera degli Orrori in cui era possibile osservare le raccapriccianti rappresentazioni delle esecuzioni in ghigliottina e leggere le storie maledette dei condannati a morte. Quest’iniziativa ebbe un vero e proprio successo tant’è che la stessa regina Victoria contattò frettolosamente Marie per ordinarle una statua di cera che la rappresentasse con gli stessi abiti dell’incoronazione.

Dopo questa commissione, Marie attirò nuovamente a sé gli occhi curiosi di un’aristocrazia vanitosa portando il suo nome laddove tanti altri artisti non riuscirono.

Il 16 aprile del 1850, la Regina delle Cere conosciuta da tutti come Madame Tussaud si spense nel sonno. Mentre il suo museo e le sue opere rimasero immortali. Di fatto, ancora oggi il suo museo dimostra pienamente d’essere un’istituzione assai affermata nel continente – anzi, mi correggo! – nel mondo.

Scritto da Orazio Mancuso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...